Progetto per lezioni sui Diritti dell’uomo, nelle classi  quarta e quinta delle Scuole elementari

LIDU, consapevole di questo  difficile momento storico, caratterizzato da una generalizzata insensibilità per il  rispetto dei Diritti umani, ha deciso di intraprendere una campagna di informazione nelle scuole, per far conoscere ai giovani i principi della Dichiarazione universale.

Solo agendo capillarmente ed in profondità, infatti, possiamo creare in questi futuri cittadini una coscienza ed una consapevolezza sociali tali da far cambiare l’attuale situazione e consentire, col passare del tempo, di andare d’accordo gli uni con gli altri e vivere in pace.

Nel corso di queste lezioni, (che dovrebbero essere tenute dai membri dei vari Comitati locali della LIDU, in collaborazione con i docenti), verranno anche affrontati i problemi derivanti dalla presenza in tutto il nostro Paese, di figli di immigrati, un problema che non deve essere considerato tale, soprattutto se affrontato già in tenera età.

Questa iniziativa della LIDU, concertata con il Ministero dell’Istruzione,  vuole essere un progetto pilota che, nei prossimi anni dovrebbe divenire parte integrante dei programmi scolastici.

Confidiamo nel vostro spirito di sacrificio e nella vostra esperienza di volontariato per condurre a buon fine questo progetto-pilota che, nelle nostre intenzioni, dovrebbe in seguito diventare permanente e godere, speriamo, di finanziamenti a livello nazionale e locale.

Il Presidente Alfredo Arpaia

IL PROGETTO LIDU SCUOLA

1)Titolo: lezioni sui Diritti dell’uomo, nelle Classi  Quarta e Quinta delle Scuole elementari.

2) Ambito di intervento: Scuole Elementari

3) Obiettivo del progetto: campagna di informazione nelle scuole, per far conoscere ai giovani i principi della  Dichiarazione universale.

4) Soggetto promotoreLIDU ONLUS –Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo    

RAGIONE SOCIALE DELL’ORGANISMO

LIDU ONLUS –Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo    

RAPPRESENTANTE LEGALE DELL’ORGANISMO
Presidente Alfredo Arpaia
Tel. : 066784168
E-Mail : info@liduonlus.org 
web : www.liduonlus.org

PERSONA RESPONSABILE DEL PROGETTO  
 Alfredo Bora
Tel. : 066784168 
E-Mail : info@liduonlus.org
SOGGETTO PROPONENTE  
Il soggetto promotore è l’associazione:
Lidu Onlus –Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo
Responsabili dei Comitati Locali del Progetto 

LAZIO   Enrico Sbaffi 
CAMPANIA Carlo Mormile Corrado Caiola

Raffaele Graziano

CALABRIA  Mauricia Belfiore
SICILIA  Francesco Dato
FRIULI VENEZIA GIULIA Antonello Del Mestre
LOMBARDIA  Antonio Duva
MARCHE Giovanni Candidori 
TOSCANA  Roberto Romei

Obiettivo del progetto
Informare i giovani sui diritti umani
Argomenti e strumenti utilizzati per l’informazione nelle classi
-Testo della Carta Universale dei Diritti dell’Uomo
-Ricerca storica  dei Diritti dell’Uomo nel tempo
-Diritto all’istruzione
-Temi elaborati dagli allievi .
Argomento del tema: Che cosa ti ha colpito maggiormente nella Carta Universale dei Diritti dell’uomo
-Disegni aventi per tema:

Illustrare che cosa ti ispira il concetto dei Diritti Universali dell’Uomo

Mezzi utilizzati per pubblicizzare l’attività

Media locali
Media Nazionali
Convegni
Sito Web della LIDU Onlus e dei Comitati locali

Durata del progetto scuola : Anno scolastico
Attività di chiusura dell’annata scolastica
Premiazione dei migliori temi
  Scuola –
Miglior tema
  Regione – Miglior tema
  Nazionale – Tre migliori temi  
-Premiazione dei migliori disegni
  Scuola – Miglior disegno
  Regione – Miglior  disegno
  Nazionale – Tre migliori disegni
-Incontro con le autorità istituzionali locali
-Raccolta in fascicoli dei migliori temi
-Raccolta in fascicoli dei migliori disegni

   Venerdì 5 dicembre , alle ore 10,00, Salone delle Feste di Palazzo Bastogi, via Cavour 18

La LIDU, Lega italiana dei diritti dell’uomo, promuove un pubblico dibatto dal titolo: I 150 anni di Firenze capitale. Dante e la nuova cittadinanza.
Interverranno l’on. Arpaia presidente nazionale della LIDU, il Dott. Giani presidente della società dantesca, il Prof. Enrico Fava della società Dante Alighieri, l’Avv. Marino Bianco, padre Bernardo di San Miniato al Monte, Izzedin Elzir Imam della comunità islamica fiorentina. Introduce il dibattito Lorenzo Conti Lapi coordinatore regionale LIDU